DAMASCO

Mentre il sole racimola le ultime ombre e il volto di una luna settembrina cade nell’acqua vitrea di un edificio moderno, ammirando la sua stessa lattea immagine berniniana, sulla pelle damascata delle tue parole, un uomo con il mio nome, felice di aver smarrito le sue ansie in quell’intricato motivo di fiori dorati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...