IL TUO, IL MIO NOME

Mi infilo tra le strade scavate nei palazzi. Su questi marciapiedi, in fondo ad un canyon, schiacciato da un silenzio verticale che oscura ogni parola. Corro con i pugni stretti, affondati nelle tasche del cappotto. Stringono le chiavi di casa ed un foglietto con il tuo nome. In questi giorni, tutti uguali, rischio in ogni istante di dimenticare chi sono. Il tuo nome mi ricorda il mio perché sarei nessuno se non avessi imparato come chiamarti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...