PENOMBRE

Sprofondo nel morbido della penombra. Mi accomodo sul sofà. Un libro di Borges. Un bicchiere di rum. Un pianoforte. Chopin. La luce diffusa delle tende, è qui che certe fate alate amano venirmi a trovare. Creature luminescenti, svolazzando al ritmo frizzante di una cromatique, dissolvono tensioni e spargono spiragli di serenità. Bastano pochi istanti per assaporare l’immenso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...