IL BIANCO

Se ne stava così. Immobile. Sprofondava nel bianco assoluto di un luminoso mattino di aprile. La luce si diffondeva ovunque, rimbalzando sulle facciate di calce delle case vicine.

Rimase così, dentro quello spazio sovraesposto, a sbiancare le ombre. A candeggiare tristezze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...